Seleziona una pagina

Oggi con te voglio sfatare un mito.

Quello del fare soldi facili on line.

Ma prima permettimi un’importante precisazione.

Io stesso dico che è possibile fare soldi on line. E questo è ciò che percepiscono le persone là fuori.

In realtà il mio messaggio è leggermente diverso.

Mi spiego.

Se è da un po’ di tempo che mi segui sul blog o quantomeno su tutto quello che rivelo on line nei miei profili social, ecc… Mostro quanto sia davvero possibile creare denaro con la propria passione sfruttando il WEB.

Questo è il messaggio.

Peccato però che questo mio nobile intento di rivelare gli step precisi di quello che ho imparato direttamente sulla mia pelle a seguito di errori, sbagli, cadute e dolori viene dannatamente frainteso.

Al che, di fronte a questa situazione mi sono messo a riflettere.

Si dice che quando una semplice conversazione tra due persone queste non si capiscono, la colpa è del comunicatore (ammesso che chi ascolta abbia un minimo di buon senso e sufficienti neuroni che girano nel modo giusto).

Alt, non sto dicendo che la maggior parte delle persone che mi seguono sui social network sia stupida o menomata.

Nulla di tutto ciò!

Quello che ho notato è un’elevata frustrazione in quello che rivelo.

Quindi, come ti stavo dicendo fino poco fa, mi sono messo a riflettere e pensando a mente fredda a tutto quanto, sono arrivato a questa conclusione.

Correggimi se poi secondo il tuo punto di vista ho sbagliato qualcosa:

E’ più facile dare del truffatore in un mondo pieno di truffe piuttosto che ringraziare per le informazioni di valore divulgate praticamente a GRATIS nonostante le mille difficoltà affrontate

 

Come vedi non voglio essere persuasivo.

Non è questo il mio obiettivo.

In realtà ti sto parlando come se fossi una persona appena conosciuta al bar mentre prendo un caffè per i fatti miei.

Sono completamente onesto e sincero.

Come puoi vedere dai commenti sotto i miei articoli sul web, video o dirette, ci sono davvero una marea di persone che inveiscono sul contenuto di quello che mostro dicendomi cose del tipo:

“Sei un truffatore che cerca di fare i soldi con i sacrifici degli altri!”

“Fai il furbo sull’ignoranza altrui!”

“Anche io riuscirei ad avere il tuo successo se facessi come fai tu!”

Questa è davvero la mia preferita.

Sì perché se sembra così facile fare il lavoro che faccio io, allora perché non lo fanno tutti?

E come mai tra quelli che lo fanno, nessuno eguaglia i miei risultati?

Aspetta, non sono qui a misurarmela perché non mi va proprio.

Voglio invece metterti di fronte ad un’evidenza lampante.

Il denominatore comune degli atteggiamenti di queste persone è il guardare la punta dell’iceberg e non tutto a quello che c’è sotto.

Un iceberg?

Non so se hai mai sentito parlare di quella teoria che dice:

L’80% dei tuoi risultati dipende dal 20% di quello che fai.

Ammetto che non ricordo esattamente se diceva così ma non è questo il punto.

Ciò cui voglio che tu soffermi la tua attenzione è un altro aspetto.

Le persone vedono solamente il mio risultato che apparentemente sembra una cosa stratosferica e abbinata alla teoria appena indicata, a rigor di logica significherebbe che mi basta davvero poco per ottenere tutto questo.

Giusto?

In realtà per quanta sia vera questa teoria, è altrettanto vero anche questo:

Scelgo accuratamente cosa fare e soprattutto cosa NON fare.

Di per sé non si dà peso a questo ma a mio avviso rappresenta un tassello cruciale per il raggiungimento di qualsiasi obiettivo.

Purtroppo però l’italiano medio non è abituato a ragionare in questo modo.

Non è un’offesa all’essere umano ma come persone tendiamo ad essere pigre e questo ci porta a non vedere ogni dinamica da ogni precisa angolatura.

E questo è un limite.

È il limite.

Perché?

Guarda questa foto.
È davvero facile dare del truffatore a chi dice che ha in mano la formula segreta per diventare ricchi senza fare nulla.

Il concetto è che io non ho mai detto questo.

Il mio messaggio e la promessa che faccio è un’altra.

Se mi segui passo dopo passo, mano nella mano come due migliori amici, non ci saranno trappole mortali per te perché io stesso ho vissuto in prima persona ogni possibile sciagura, scoprendo come rialzarmi e continuare nonostante le ferite

Ora tutto il mio sapere viene REGALATO praticamente GRATIS a chi decide di darmi una sola cosa:

Fiducia

“Buffone!”

“Buuuuuuu!”

Vedi, più una persona cerca di essere onesta e più viene criticata.

Io voglio mostrare una via semplice da seguire per chi VUOLE davvero uscire dal tunnel della crisi che i mass media ogni giorno dipingono sulle nostre vite.

Disegnano un tunnel pericoloso dal quale è quasi impossibile uscire.

Crisi, licenziamenti, disoccupazione…

Tutte parole che incutono terrore e paura.

La conseguenza?

Meglio ascoltare quello che dicono i mass media, loro hanno ragione.

Lo dicono tutti!

Ed è vero.

E non mi voglio riferire a quello che dicono ma piuttosto a quello che NON dicono.

Se fosse realmente vero quello che millantano, come mai ogni anno ci sono ricchi che comprano macchine di lusso, yacht, ville e fanno viaggi impressionanti?

Io non sono ricco.

Sono semplicemente libero dal sistema che lo Stato, il Governo o comunque si chiami hanno dipinto per noi.

3 anni fa ho scelto di mettere la parola fine a questa presa per i fondelli perpetua.

Avevo uno stipendio fisso che derivava da quello che facevo in acqua e nel preciso momento in cui mi sono ritrovato fuori come un pesce, sono praticamente morto.

Il mio conto corrente è collassato perché non ha ricevuto più i nutrienti sufficienti per garantirmi una vita dignitosa assieme a mio fratello.

Nel preciso momento in cui mi sono infortunato il mio conto corrente ha iniziato ad arrancare.

Chiedeva aiuto.

Ma ero praticamente impotente e non avendo creato quantomeno una seconda entrata slegata da quello che facevo in acqua, ero davvero con le pezze al culo.

Considera che l’apice della frustrazione, rabbia e desolazione l’ho vissuta quando io e Gabbo abbiamo dovuto fare l’elemosina alla stazione Termini di Roma perché non avevamo i soldi necessari per il biglietto del treno da 9€.

Cazzo, 9 fottuti Euro.

Ci compri un Big Mac e una coca cola e le patatine per due persone con 9€.

Noi manco quelli avevamo.

In quei precisi istanti abbiamo vissuto sulla nostra pelle le stesse identiche emozioni che ogni giorno soccombono i senza tetto.

Quanto fa schifo l’indifferenza delle persone.

Ma per fortuna, rovistando bene nelle tasche e grazie alla magnanimità delle persone che ci hanno visto così disperati, siamo riusciti a racimolare i soldi necessari per ritornare a casa.

9 fottuti Euro.

Ricordo ancora la faccia di Gabbo in lacrime su quel treno.

Cazzo, ripensandoci adesso mi passano pure i brividi.

Guardandoci diritti negli occhi ci siamo fatti una promessa:

Mai più nessuna persona al mondo doveva vivere quelle sensazioni.

Non doveva.

Così da quel giorno ad oggi ci siamo rimboccati le maniche così tanto da creare una sorta di protocollo senza errori che permettesse a chiunque abbia una passione di poterla monetizzare sfruttando la leva e la potenza incredibile del web.

E da questo nostro intento, ancora oggi ed ogni giorno, riceviamo io e Gabbo su Facebook e sulla nostra posta elettronica minacce e insulti da persone come te che odiano a morte chi fa promesse millantatrici senza dare alcuna garanzia o ancora peggio senza mostrare casi studio di persone che hanno avuto successo dal nostro protocollo.

Ora rispondo anche a questo ma prima voglio chiarire una cosa importante.

Il WEB è come il SESSO

Puoi farci tutto quello che vuoi ma se non fai attenzione rischi di rimanerci secco

 

Lo so, può sembra un paragone idiota ma questo è stato quello che a mio avviso rende davvero più l’idea.

Pensaci.

Sul web puoi fare qualsiasi cosa.

Puoi aprire un Blog e scriverci quello che ti pare.

La stessa cosa la puoi replicare su You Tube, Facebook, Twitter, Linkedin, Instagram.

Qualsiasi luogo è ideale per divulgare il tuo messaggio.

E questo è come andare a lucciole.

Non quelle luminose, le altre.

Le puoi trovare in qualsiasi luogo.

Però sai benissimo che se non prendi le adeguate precauzioni, poi rischi di beccarti non solo qualche infiammazione.

E sul Web è la stessa identica cosa.

Se non segui le linee guida di ogni piattaforma che utilizzi poi rischi di avere non solo l’account bloccato ma anche (nella peggiore delle ipotesi) delle sanzioni amministrative.

In pochi lo dicono e forse pensi che non sia nemmeno una cosa così importante.

In realtà dipende sempre da quello che ci vuoi fare.

Se anche tu come me vuoi sfruttare il WEB per fini lavorativi, devi sapere tutto quello che ti serve per evitare d’incappare in brutte sorprese.

Infatti proprio per questo motivo ho elaborato un protocollo pronto all’uso in cui rivelo tutto quello che devi e che soprattutto NON devi fare se vuoi trasformare una tua semplice passione in un lavoro a tempo pieno sfruttando la potenza del web ed anche dei social network.

Non pensare che sia come tirarsi giù la zip dei pantaloni e il resto viene da sé.

No no.

Se credevi fosse così facile, mi dispiace dirtelo ma sei nel posto sbagliato.

Le vere fortune, come quella che ho creato io assieme a mio fratello Gabbo e al tecnico Pier, non è avvenuta dalla sera alla mattina.

Ci sono stati oltre 900 giorni di sudore, sbagli, errori madornali e risalite.

Non è stato per niente facile e tu ADESSO hai completo accesso esclusivo alla via semplificata per trasformare una tua semplice passione nel tuo lavoro a tempo pieno.

Guarda questo protocollo che abbiamo riservato per te.

Lo trovi alla pagina che ti si apre cliccando qui.

Leggi tutto il nostro protocollo e poi facci sapere cosa ne pensi.

Vogliamo capire se siamo sulla strada giusta perché nessuno prima di noi ha pensato di svuotare il sacco in maniera così magnanima.

Ciò non vuol dire che le informazioni che trovi siano di pessimo valore.

Scoprilo da te e poi fammi sapere.

Trovi tutto cliccando qui.

 

Aspetto un tuo commento.

 

Mik Cosentino

 

P.S. Non me ne sono dimenticato. Qualche pagina sopra ti avevo parlato delle testimonianze. Beh ti basta guardare sul web sotto il mio nome per vedere chi sta ottenendo successo dal protocollo che anche tu puoi avere GRATIS da questo link. Fatti un’idea tu stesso. Clicca qui.

Condividi con i tuoi amici !

Facebook