Seleziona una pagina

Avanti è impossibile.

Loro non possono farlo.

Sono persone oneste e non penso che si permetterebbero mai una cosa simile.

Eppure…

Come si dice, la volpe perde il pelo ma non il vizio.

Ma andiamo dritti al punto senza troppi giri di parole.

Ormai è giunto il momento di rivelare le cose come stanno.

Da troppo tempo si va avanti nel buio, nell’incertezza, nel dubbio… Non si possono fare progetti sul futuro perché è impossibile.

Senza denaro non fai praticamente nulla.

Zero.

È così.

Il baratto è ormai oltrepassato da tempo e che io sappia, non siamo esseri umani inclini a fare le cose aggratis.

Anzi!

Siamo avidi, avari e a volte spietati.

Questo succede nella vita di tutti i giorni.

Un sorpasso azzardato in curva con il dito medio, un saltare la fila senza attendere il proprio turno…

Vedi, di episodi ce ne sono a bizzeffe.

Non serve andare in politica per scoprire queste dinamiche. È sufficiente guardare nel nostro quotidiano e non c’è da meravigliarsi.

Anzi, tutt’altro.

Ma perché ti sto dicendo queste cose?

Il Denaro ci ha trasformati in persone Avide, avare e spietate (così ti hanno fatto credere)

 

È vero!

Facci caso.

Sei forse mai stato obbligato a pensare in questo modo?

Ovviamente no.

Però la società in cui sei cresciuto ti ha spinto a credere a queste cose. L’ambiente familiare, i mass media, la società.

Non appena tocchi i soldi degli altri è un casino!

Perché?

Come mai succede questo?

Sicuramente perché ormai è l’unico oggetto che ci permette di vivere.

Agghiacciante.

Per un attimo sono stato invaso da brividi così gelidi da pietrificarmi. Sembra una cosa pazzesca eppure se ci fai caso la maggior parte delle persone “vive” per arrivare a fine mese.

Per avere quel tanto agognato stipendio.

Quei 4 soldi. Pochi ma sufficienti per vivere.

E se non arrivano ce la prendiamo con qualsiasi persona ci capiti sotto mano.

Diventiamo irascibili. Scontrosi.

Sembriamo come un toro che vede rosso.

E tutto ciò per appena 4 soldi.

Anche io facevo così.

Anche io vivevo così.

Pensa che avevo costruito la mia vita intorno a 1000€

Non mi chiedevo più perché andavo a nuoto. Venivo pagato per stare in acqua e quella era diventata la mia unica motivazione.

Vivevo fuori casa e in qualche modo dovevo pagarmi tutto da solo insieme a mio fratello Gabbo.

La macchina, il cibo, l’affitto, il cellulare, internet, le uscite con le morose…

Sembrava che mettavamo tutto quanto dentro una bilancia.

Si soppesava tutto a suon di Euro.

Se per portare avanti una situazione ci volevano più soldi di quelli che avevamo… Lasciavamo perdere.

Anche se si trattava di un’uscita in più con la morosa.

Dannazione che strazio.

Dire di NO solamente perché non si hanno 4 spicci in più.

Che fatica arrivare a fine mese…

 

Già era quasi impossibile se tutto filava liscio.

Se poi esplodeva una gomma della macchina o ancora peggio stavamo male… Ecco che quei 4 soldi a fine mese non li vedavamo nemmeno.

Fu allora che capii il concetto della ruota del criceto.

Sicuramente ne avrai sentito parlare.

E forse anche tu ti ci trovi dentro purtroppo.

Pensa che io e mio fratello avevamo praticamente costruito la nostra vita alle dipendenze di noi stessi.

Eravamo la droga della droga.

Senza di noi nulla più funzionava.

Ci saremmo trovati in mezzo alla strada senza che nessuno si curasse di noi.

Un po’ come succede con i barboni.

Nessuno li considera.

Ma poi quando siamo noi quelli che vagano per le strade della città senza una meta, senza una casa, senza una famiglia… Senza niente di niente…

Dannazione come cambia la musica.

Io e Gabbo ci siamo trovati pure a fare questo.

Mica perché ci piacesse vivere il brivido di andare a fare i coglioni tra la gente!

Non avevamo i soldi sufficienti per tornare a casa.

Pensa che eravamo in stazione a fare l’elemosina per appena 2 euro.

CAZZO.

Due fottuti euro per prendere il biglietto del treno.

Pazzesco.

Ora che ci ripenso mi passano i brividi dall’orrore di quelle emozioni. Di quelle sensazioni.

Fortunatamente alcune persone ci diedero i soldi necessari ma diamine che schifo.

Purtroppo questa è la società.

Ed è quasi come la vita.

Non guarda in faccia a nessuno.

In quei momenti io e Gabbo abbiamo capito quanto fosse importante avere un salvagente economico che ci permettesse di uscire fuori subito dalla melma senza dover andare a fare la colletta in giro sperando che qualche buon’anima ci possa aiutare.

In quei momento ho capito quanto sia straziante l’indifferenza.

Fa male vedere gli sguardi delle persone che ti osservano come se fossi uno scarto umano in putrefazione.

È devastante.

Eppure questa è la vita.

Non siamo noi a decidere dove nascere.

In quali condizioni e con quali vantaggi.

Fatto sta che oggi giorno, qui in Italia, a prescindere da quello che dicono i social network, c’è una risorsa davvero incredibile che però davvero in pochi sanno utilizzare nel modo profittevole.

Possibile che con il WEB si possa guadagnare qualcosa?

 

Amazon ne è la prova vivente.

Quando ti serve un qualsiasi strumento per la casa, per il pc o il cellulare, guardi subito su Amazon.

Fai una ricerca sul portale.

Trovi quello che t’interessa.

Scegli il modello.

Decidi dove farti spedire la merce.

Paghi.

Attendi qualche giorno.

Driiin!

Apri il pacco ed utilizzi la merce ricevuta.

E in tutto questo processo tu non hai mosso nemmeno una gamba.

Solamente il pollice per fare la ricerca e completare l’ordine.

Un solo dito hai usato.

Ci rendiamo conto?!

Amazon può dire di guadagnare dal web.

Se vuoi qualcosa te lo compri on line. Ed on line avviene la transazione.

Questo modo di fare acquisti a mio avviso equivale ad una vendita sfruttando il WEB.

Sei d’accordo?

Si però Amazon è un’azienda ed io sono un privato, per me la cosa non vale.

Questo è vero.

Però il mio intento era quello di smontare la classica obiezione che guadagnare sul WEB è impossibile.

Come vedi non è così.

Per quanto riguarda invece i privati come te… Conosco centinaia di persone che vendono ebook, corsi o libri sfruttando la potenza del WEB creandosi così una seconda entrata oltre a quella che già hanno.

E sta cosa non me la sto inventando adesso tanto per fare il figo.

Nel modo più assoluto.

Ultimamente su facebook sono davvero tante le persone che si promuovono e cercano di vendere il loro sapere grazie ad una semplice connessione internet.

Queste persone sono davvero intelligenti perché hanno capito che nel 2017 non si può continuare ad essere succubi dell’informazione.

Bisogna diventare delle piccole TV con i rispettivi programmi d’intrattenimento.

Facebook è il primo luogo comune in cui le persone s’incontrano e passano gran parte della loro giornata a farsi non solo gli affari degli altri ma soprattutto a vedere cosa si dice. Cosa gira in rete.

Succede spesso di vedersi bruciare ore su ore facendo su e giù sulla home page.

È la normalità.

Pensa se anche tu con una tua competenza, hobby o passione riesci a mettere in piedi una sorta di “trasmissione d’intrattenimento” attraverso dei video, post, dirette utilizzando una pagina Facebook in cui condividi il tuo sapere.

E metti caso che becchi pure un pubblico disposto non solo ad ascoltare quello che dici ma anche a mettere mano ad alcune centinaia di euro…

… Sarebbe davvero fantastico non trovi?

Beh amico mio sappi che tutto questo non è fantascienza ma semplice realtà.

Basta conoscere come funziona il meccanismo e poi il gioco è fatto.

Quindi si può guadagnare on line grazie ad una propria passione, competenza od hobby?

 

Certo che sì, purché sia richiesta dal mercato.

Sembra davvero una cosa facile da creare ma posso assicurarti che ci sono tutta una serie di step da considerare e verificare ancor prima di uscire on line.

Precipitare in una delle infinite trappole sul web è un attimo ed è per questo che la gran parte delle persone sostiene che fare soldi con il web sia solamente una patetica truffa.

Ed hanno ragione se si casca in una delle tante trappole sparse qua e là.

Bisogna avere la mappa aggiornata per evitare di fare una brutta fine ed io ho preparato apposta per te un rapido ebook nel quale ti rivelo nel dettaglio e passo a passo come puoi costruire da zero il tuo impero on line senza commettere un solo errore anche se fino ad oggi hai sempre pensato di non essere all’altezza o di non aver alcuna speranza di sfruttare questo strumento così potente.

Ebbene sì.

Anche tu puoi sfruttare il WEB in modo profittevole.

Anche se pensi di non fartene nulla.

Dai comunque un’occhiata all’ebook che ho preparato per te.

È gratis e non devi spendere nemmeno un euro.

L’unica cosa che devi fare adesso è cliccare qui e scaricare il rapido ebook che ho riservato solo per te.

Voglio mostrarti passo a passo come sia possibile creare un business on line e trasformare il proprio pc in una macchina sputa soldi grazie alla leva del WEB.

Concediti questa opportunità.

Ne va del tuo futuro.

 

Mik Cosentino

 

P.S. Non credo che tu sia così restio da non voler approfondire il discorso. Credo che a chiunque piacerebbe avere la propria trasmissione televisiva che frutta capitali ogni mese. Dico bene?

Ecco, sappi che ora anche tu puoi avere la tua trasmissione senza dover ingaggiare cameramen, modelle, set e altro.

Basta molto meno.

Ti rivelo tutto nel rapido ebook che puoi scaricare gratis cliccando qui.

Fammi poi avere un tuo feedback, mi raccomando!

Condividi con i tuoi amici !

Facebook