Seleziona una pagina

Quando dico alle persone che mi guadagno da vivere con le mie passioni, subito mi associano a quello che ha un blog.

Per quanto Facebook sia davvero un social network devastante in cui puoi postare tutto quello che ti pare…

Anche con un blog puoi fare la stessa identica cosa.

Ti basta comprare un dominio, uno spazio hosting, installare wordpress ed il gioco è fatto.

Però qui sorge un ma.

Le persone là fuori vedono solamente una faccia della medaglia e se non sono un minimo ferrate in materia tecnica, non sanno di quanto possa essere complicato aprirsi un blog e riempirlo d’informazioni che vendono.

Sì perché un blog non può mai essere fine a sé stesso se vuoi tirarci fuori qualche spicciolo.

Oltre ad una barriera tecnica per farlo funzionare (non è paragonabile alla semplicità di facebook) c’è anche da considerare tutto il lavoro che c’è dietro per farlo rendere davvero profittevole.

Ma perché oggi ti sto parlando di questo?

La prima cosa a cui pensi quando hai una passione è esattamente quella di aprirti un blog e scriverci su qualcosa commettendo subito un terribile errore…

 

Facciamo chiarezza.

Se sei qui e stai leggendo questo articolo è perché molto probabilmente hai una passione che vuoi monetizzare e far esplodere grazie al web.

Posso dirti in tutta sincerità che qui sei davvero nel posto giusto e anzi, se vuoi approfondire meglio come farlo ti basta cliccare qui.

Verrai rimandato su di una pagina nella quale lasciare i tuoi dati per ricevere in anteprima dei video completamente GRATIS che ho girato in giro per il mondo.

Sì, il mio lavoro on line, oggi mi permette di fare esattamente questo.

La cosa buffa però è che quando ho iniziato diversi anni fa, sono partito esattamente dal blog.

E avevo le idee chiare su quello che volevo fare.

Mi ero scritto su di un pezzo di carta tutto quello che volevo sviluppare e come farlo nel raggiungerlo.

Però non ruotava tutto intorno al blog.

Quello era solamente uno strumento per darmi credibilità e posizionarmi sul mercato come colui che ne sa su di uno specifico argomento.

Oltretutto non c’era la concorrenza spietata che c’è adesso quindi all’epoca magari era anche più semplice catturare l’attenzione delle persone.

Oggi è sicuramente più complicato.

Ci vuole più costanza.

Più dedizione.

E soprattutto bisogna essere CAPACI in quello che si fa.

Lo so, sembra una cosa ridicola ed oltremodo scontata ma fidati… Là fuori ci sono persone che si danno degli appellativi senza considerare minimamente se sono effettivamente competenti e la cosa più grave è che chiedono pure soldi!

Non è facile sgamarli per uno che è alle prime armi ma se tu sei qui puoi stare tranquillo perché sei capitato nel posto giusto.

Sono sicuro che almeno più di una volta ti è capitato di sentire pronunciare una frase del tipo:

“Il blog è morto, non serve a niente”.

In parte è anche vero se NON sai come usarlo.

Mi spiego meglio.

L’affermazione di poco fa trova fondamento se per esempio sei una persona che ama i cani e apri un blog con il nome del tuo cane e poi parli di come tagliare l’erba.

Questo è un esempio iper semplificato ed anche idiota ma è solamente per far capire un concetto ben più importante.

Qualsiasi cosa fatta senza criterio non porterà mai alcun risultato POSITIVO

 

E non ho detto chissà cosa.

Ho espresso un concetto più che elementare ma se ci pensi è esattamente questa la falla dell’insuccesso di chi dice che con un Blog e su internet non si guadagna nulla.

Ci sono alcuni passaggi davvero importanti prima di mettersi a bazzigare on line.

Ancor prima di crearsi un sito o comunque una visibilità, gli stessi principi valgono anche su facebook.

Se una persona che non ti conosce guarda su facebook e vede il tuo profilo, capisce cosa fai?

Già da qui iniziamo a fare il punto della situazione.

È vero che Facebook nasce come luogo di cazzeggio ma se tu sei un professionista e vuoi mostrare quello che fai, non pubblicherai solamente foto di gattini, post motivazionali ecc…

Riempirai la tua bacheca con informazioni specifiche che già ad una prima occhiata si riesce a capire che tipo di persona sei e cosa fai nella vita.

Questo è un tassello chiave.

La stessa cosa vale con il blog.

Ancor prima di comprare un dominio, dovresti sapere per filo e per segno queste cose:

  • Perché lo sto facendo?
  • Cosa voglio comunicare?
  • Come mi differenzio rispetto i miei concorrenti?
  • Ci sono?
  • Se si cosa fanno?
  • Che persone seguono?
  • Chi compra da loro?
  • Cosa compra?
  • Come comunicano?

Avevi mai pensato a queste domande prima di creare il tuo sito on line?

Sembra una cosa da niente ma posso assicurarti che invece è un passaggio chiave.

Quindi tornando all’esempio del cane, una cosa sensata che puoi fare è di sintetizzare la tua intenzione con una o due parole e scoprire cosa stanno già facendo le persone on line e se c’è già qualcuno che ha pensato di creare una cosa simile alla tua.

Sulla base delle risposte che trovi ti muovi di conseguenza.

È deleterio muoversi senza aver analizzato cosa già c’è on line.

Ma oltre a questo passaggio ce né un altro ancora più importante.

Ti sei mai chiesto come fanno alcuni Influencer a guadagnare milioni con un Blog che apparentemente sembra più vuoto di un cadavere riesumato dalla terra dopo 30 anni dal decesso?

 

Non voglio essere macabro. Il concetto che voglio invece trasmetterti è esattamente la parte invisibile nascosta dietro al blog.

Pure questo che stai seguendo da qualche tempo a questa sezione invisibile.

Spesso le informazioni che ti servono si nascondono in ciò che una persona non dice o meglio in quello che non vedi.

Infatti è esattamente su questo aspetto che devi porre l’attenzione.

Apparentemente anche qui vedi solamente una minuscola parte di quello che rappresenta invece il mio impero on line.

Infatti devi sapere che il blog serve appunto per divulgare le proprie idee, dare spunti o riflessioni su di un argomento di cui tu sei il leader o quantomeno una persona che sa quello che dice.

Posso assicurarti che non è necessario essere considerati i primi nella mente delle persone per monetizzare il proprio blog.

Nulla di tutto questo.

È sufficiente molto meno.

Basta comunicare il proprio sapere al giusto target cui ti rivolgi.

Cosa intendo per target?

Sono i tuoi lettori, le persone che saranno più o meno disposte a seguirti in tutto quello che fai.

Non esiste alcuna formula magica per ottenere questo. Basta molto meno.

Ti è sufficiente conoscere il linguaggio che preferiscono le persone che pensi possano essere in qualche maniera interessate a quello che dici e comunicargli esattamente in quel modo specifico.

Ovviamente non basta riempire di nero le pagine del tuo blog.

Dev’esserci un senso e soprattutto una struttura rivolta a far conoscere il tuo posizionamento, la tua differenziazione rispetto la concorrenza ma soprattutto… La ragione principale per la quale hai deciso di creare tutto questo.

Se vuoi emergere dal marasma di persone che ogni giorno aprono un blog e poi lo lasciano parcheggiato lì senza curarlo minimamente…

Allora lascia pure questa pagina e non seguirmi più perché io e te non abbiamo davvero nulla da spartirci.

Se invece hai capito che qui forse puoi trovare informazioni preziose che sono davvero in grado di evitarti inutili soldi buttati nel cassonetto solamente per delle scelte sbagliate allora continua pure a leggere perché le informazioni che ti sto per rivelare difficilmente le trovi là fuori.

 

Errore #1 – Non sapere cosa si sta facendo

 

Prima d’iniziare un’avventura nella giungla del web, quello che devi fare è invece capire esattamente come funziona il campo di battaglia.

Tu sei come un avventuriero che è completamente immerso in un mondo nuovo che sta per conoscere ma che nonostante questo SA esattamente dove vuole andare.

Quindi non sai la via ma conosci la meta.

È vero che le più grandi fortune degli uomini di successo sono capitate in maniere differenti da quelle che erano state pianificate ma almeno una rotta era stata segnata.

Tu non puoi permetterti il lusso d’iniziare un’avventura senza le adeguate precauzioni perché la giunga digitale è davvero stra colma di trappole in ogni dove.

E come se non bastasse una volta che ti esponi sei fritto.

Anche se nessuno lascia un commento sotto un tuo video o un tuo articolo, sei già sotto osservazione.

I dati vengono registrati nella mente delle persone che osservano e basta un passo falso per sabotare anche le minime possibilità di successo.

Davvero, non entrare on line se non sai quello che vuoi fare.

 

Errore #2 – Il blog fine a sé stesso

 

Molto spesso mi capita di vedere dei portali on line in cui le informazioni pubblicate non rimandano da nessuna parte o comunque non si fa intendere dove si sta andando a parare.

Per quanto possa essere fastidioso capire che si sta vendendo qualcosa, almeno chi legge sa le tue intenzioni.

Cosa peggiore è non comunicare in modo lampante cosa si sta facendo.

Se una persona che sta leggendo il tuo blog non capisce in 5 secondi quello che fai, allora hai dei seri problemi.

Capisci quanto è importante aver pianificato tutto?

E soprattutto aver chiaro il messaggio differenziante?

Non fare questo comporta seri danni al tuo futuro radioso sul web.

 

Errore #3 – Non catturare i dati dei tuoi potenziali clienti

 

Poniamo il caso che per estrema fortuna ci sono ogni giorno due o tre persone che atterranno sul tuo blog senza che tu faccia un minimo di marketing.

Lo girano, ci guardano, leggono…

E poi se ne vanno.

Sappi che se una persona se ne va dal tuo blog senza lasciare i suoi dati vuol dire che i casi sono due:

  1. Non hai minimamente pensato a questo passaggio cruciale
  2. Non c’è interesse nel lasciare la propria email per volerne sapere di più

Sulla base di questo considera quello che stai facendo on line oppure quello che vuoi fare.

Ma soprattutto considera quello che NON stai facendo perché è esattamente lì che si nascondono le trappole.

Come stavo dicendo, conoscere questi step è davvero vitale e ti permette di mettere in cassaforte diverse centinaia di euro che invece lasceresti sul piatto se non seguissi alla lettera quello che invece ti sto rivelando praticamente gratis.

Come scusa? Perché dovresti richiedere i suoi dati?

Semplice!

Per fargli offerte successive e vendergli qualcosa che sia in qualche modo utile a migliorare in maniera devastante la sua vita.

Infatti a questo ci colleghiamo nel punto successivo.

 

Errore #4 – Non aver impostato un imbuto di vendita

 

Sono certo che se non sei un neofita del mondo on line, ultimamente avrai sentito parlare dell’importanza di avere un FUNNEL di vendita che trasforma in soldi potenziali visitatori del tuo blog.

Può sembrare una cosa quasi impossibile da ottenere ma posso assicurarti che è più facile di quanto sembra se sai farlo nel modo corretto.

Ed anche qui la quasi totalità delle persone che vuole promuoversi on line evita a piedi pari la considerazione di questo tassello davvero molto importante per andare a profitto.

Il blog ormai è diventata una vetrina.

Tutti la possono avere.

C’è chi se la fa costruire e chi invece se la mette su da solo.

Un conto è averla come tutti gli altri. Soliti prodotti, soliti prezzi, soliti sconti.

Un conto è invece elaborare una propria unicità creando una ragione ben specifica tale per cui le persone sono davvero disposte non solo ad entrarci ma anche a comprare in modo praticamente quasi ricorrente.

È questo l’obiettivo finale.

Creare clienti fidelizzati che ti vedono come un punto di riferimento in grado di risolvere quel tipo di problema in un modo che non solo non fa nessun altro ma che soprattutto garantisci quello che dici.

Non è da tutti mantenere le promesse.

Fin troppi là fuori si stanno prendendo gioco di te. Magari non l’hanno ancora fatto ma molto probabilmente presto lo faranno.

Il loro intento è quello di mostrarti una via semplificata, facile e veloce per raggiungere il successo promuovendosi on line senza conoscere esattamente tutti i vari passaggi e le trappole nelle quali si può crollare se non si è un minimo esperti.

È davvero facile cadere in trappola.

Infatti non esistono prede più squisite di chi prende tutto per buono.

Anche io potrei essere uno di quei benefattori là fuori che ha in mano la pillola magica per risolvere ogni tipo di problema e diventare praticamente ricco dalla sera alla mattina.

Ma non voglio fare nulla di tutto questo.

Infatti per farti vedere quanto ci tengo alla mia parola voglio mostrarti come puoi finalmente sfruttare il web a tuo vantaggio anche se al momento non stai vivendo la vita che meriti.

Perché in fondo se stai cercando delle alternative è proprio perché sei insoddisfatto e qui per te ho esattamente ciò che può fare al caso tuo ma prima di mostrartelo voglio capire se tu sei davvero interessato a scoprirlo oppure sei la classica persona che è alla ricerca matta e disperata del guadagno facile.

Scusa se sono tanto duro ma non voglio perdi tempo tra i piedi.

Quindi se non ti sei offeso per queste mie parole, adesso puoi scoprire come trasformare una tua passione in una macchina sputa soldi anche se non ci hai mai creduto o pensi che sia davvero impossibile.

Clicca qui e guarda direttamente con i tuoi occhi.

Io ti aspetto nel regalo che ho preparato per te.

 

Mik Cosentino

 

P.S. Hai visto come ho impostato questo articolo? Dietro c’è una struttura ben precisa che anche tu, se ne hai uno, puoi modellarlo e applicarlo. Tuttavia se non conosci i principi che stanno alla base è davvero difficile ottenere lo stesso identico risultato quindi ciò che t’invito a fare è una cosa molto più semplice.

Clicca qui e guarda come farlo senza rischiare di commettere errori o inutili perdite di tempo. È gratis!

P.P.S. Il fatto che sia materiale completamente gratuito non significa che si tratti di roba scadente o di seconda mano. Guarda tu stesso, così ti fai un’idea clicca qui.

Condividi con i tuoi amici !

Facebook